Casa del Popolo

L’edificio conosciuto come “Casa del popolo” è sito in via Bernardino Verro, nei pressi del centro storico di Corleone. L’architettura che si sviluppa su due piani costituì la sede della Cooperativa “Unione Agricola” istituita dal corleonese fautore del movimento Fasci siciliani.
Bernardino Verro fonda, il 02 giugno 1906, tale organismo per sostenere i contadini mediante le affittanze collettive e, dunque, per sconfiggere il giogo dell’intermediazione parassitaria dei gabellotti nella gestione dei feudi.
L’architettura venne costruita nei primi anni del ‘900 dai contadini che la misero su’ pietra su pietra, innalzando l’edificio nell’antica via Tribuna, che dopo l’uccisione del primo sindaco socialista cambiò denominazione.

La cooperativa fu per i poveri lavoratori delle terre un’importante strumento per far valere i loro diritti. Dopo la morte per mano mafiosa del Verro, essi trovarono forte sostegno ed appoggio nella figura di Placido Rizzotto, che li condusse nell’occupazione delle terre fino alla perdita della propria vita nel 1948.
Fino agli anni ’60 l’organismo portò avanti un’attività di riscatto significativa per il popolo contadino.
Attualmente l’impianto architettonico, di proprietà del Comune di Corleone dal 2006, è in fase di ristrutturazione e di risanamento conservativo. E’ destinato a divenire l’archivio storico del movimento contadino, luogo di riscatto e della memoria.

 

Testo: Rosanna Paternostro

Prev Post
Post successivo